UNA GIORNATA DI GIOIA E CONDIVISIONE PER CELEBRARE IL 25 APRILE. A FRIGOLANDIA TORNA LA FESTA DEI FRIGORIFERI INTELLIGENTI

FRIGOLANDIA_Festa_25_aprile_2017(cultura) – In occasione della Festa della Liberazione, martedì 25 aprile, torna, come ormai da tradizione nella Repubblica di Frigolandia alle porte di Giano dell’Umbria, la “Festa della Liberazione dei Frigoriferi Intelligenti”. Una giornata conviviale aperta a tutti, cittadini immaginari di Frigolandia vecchi e nuovi, collaboratori delle riviste Frigidaire e Il Nuovo Male (che nel centro di arte e cultura fondato nel 2006 hanno sede), studenti e contadini, visitatori e appassionati del Museo dell’Arte Maivista (ospitato proprio negli spazi della “Repubblica”). Una giornata tra musica, letture e “cose buone da mangiare”, quelle che ognuno vorrà portare o che verranno cucinate insieme: ad animare la Festa – che giunge quest’anno alla XVII edizione – è infatti il motto “portatevi tutto, non aspettatevi nulla”. Celebrazione semplice e sincera del desiderio di libertà e di bellezza che è l’anima del progetto culturale di questa “Repubblica marinara di montagna” sorta nel cuore verde dell’Umbria. “La nostra Festa della Liberazione dei Frigoriferi Intelligenti – sottolineano da Frigolandia – è un giorno di gioia e di lotta, di resistenza e di speranza, genuino come il cibo che mangeremo insieme alla faccia di tutti i potenti e i prepotenti della terra La Festa di quest’anno vuole essere anche un’occasione per parlare dell’Europa minacciata dai nuovi nazionalismi e del mondo scosso da guerre che minacciano l’idea di civiltà. L’essenza dell’iniziativa sta tutta nella gioia dell’incontro e dello stare insieme, in uno spazio piacevole e suggestivo, circondati dalla natura e dall’arte”. Nel corso della giornata verrà anche proiettato il documentario “L’uomo che ride” di Giancarlo Castelli dedicato all’indimenticabile Renato Nicolini, che sognò una Roma capitale del gusto e della creatività. La partecipazione è come ogni anno del tutto libera, chi vuole potrà suonare, leggere testi ed esibire la propria arte sul palco del Teatro Naturale di Oklahoma nel Parco di Frigolandia tra querce, cipressi e tigli giganteschi. Per fermarsi una, due o più notti (ossia arrivare prima o ripartire dopo), è sufficiente sottoscrivere il Passaporto di Frigolandia collegandosi al sito www.frigolandia.eu

Info: tel. 0742 90570 – 334 2657183 – mail: frigilandia@gmail.com

Download PDF
Share This Post On