LA TERRA DEI MERCANTI HA FATTO CENTRO. UMBRIAFIERE SI CONFERMA CAPITALE DEL POPOLO DEL VINTAGE

La cosplayer Federica Biagiotti ritratta da Michela Maurizi

La cosplayer Federica Biagiotti ritratta da Michela Maurizi

(economia) – La Terra dei Mercanti chiama, il popolo del vintage risponde. Si è conclusa con un ottimo successo di pubblico, a Umbriafiere di Bastia Umbra, l’edizione 2017 della Fiera dedicata al mondo del collezionismo a 360°. “Siamo molto soddisfatti per come è andata – spiegano gli organizzatori – perché anche quest’anno siamo riusciti a proporre un’offerta di altissima qualità, che ha accontentato i visitatori e permesso agli espositori di vendere bene i propri prodotti”. Sabato 28 e domenica 29 ottobre, i tre padiglioni del polo fieristico umbro hanno ospitato una selezione di prodotti per i collezionisti di tutti i tipi, dall’esperto appassionato al neofita. Ampio spazio ovviamente al settore vintage, con una vasta proposta di abbigliamento e accessori, come borse, occhiali da sole e altri accessori. Un tuffo negli stili e nei look del passato che come ogni anno ha dato vita al contest di Mr. e Mrs Vintage, con in palio un viaggio in una capitale europea, vinto dai giovanissimi Teresa – con un’abito anni ’80 – e Gabriele. Domenica 29 si è tenuto anche l’attesissimo contest comics cosplay, dedicato al fumetto e ai manga, che ha visto trionfare Diego Gaudenzi, come miglior cosplayer, Federica Biagiotti, miglior cosplayer femminile e Lorenzo Mariotti, miglior cosplayer maschile. Ad aggiudicarsi invece lo speciale “contest vintage”, lanciato via instagram e facebook nei giorni precedenti alla manifestazione, è stata Ilaria Giontella (nella foto grande).
Tornando al percorso espositivo, tra i protagonisti della Fiera di quest’anno è stato particolarmente apprezzato lo sbarco in Umbria del grande collezionismo targato Coca-Cola, e il ritorno della tradizionale esposizione (350 mq) di trenini dinamici, con ambientazioni ricostruite nel dettaglio. Non sono poi mancati vinili, fumetti, radio, monete e giocattoli, il collezionismo “da bar”, con le oltre 300 bottiglie di liquori, grandi e piccole, nella sezione espositiva curata dal Museo del Bar di Tavernelle (Pg), e gli orologi, con ben 150 mq dedicati al tema.

Download PDF
Share This Post On